L’universo femminile racchiuso in una borsa o, per meglio dire, in una tote bag.

Spaziosa, comoda, alla moda e femminile.

La tote bag non è solo un vezzo fashion, ma anche un’alleata vincente per sfidare la vita moderna, gli impegni e la giungla metropolitana delle città.

Per questo motivo è un must have amato dalle business-woman e dalle globetrotter.

Una borsa che custodisce tutto ciò di cui una donna impegnata ha bisogno: dalla macchinetta fotografica con grandangolo al notebook su cui annotare i propri impegni e dare l’ultima lettura del progetto a cui sta lavorando.



Goyard
In una società usa e getta, in cui tutto è passeggero e sostituibile, le creazioni della storica Maison francese Goyardsono destinate a durare. Dal 1853 a oggi, il fascino e l'allure, l'estetica esclusiva e raffinata, la manifattura artigianale e i disegni senza tempo degli accessori Goyard hanno conquistato una clientela d'elite in tutto il mondo. Ecco allora la tote bag Saint Louis. Elegante ed essenziale, è realizzata con il tessuto Goyardine combinazione di tre fibre vegetali come il cotone, il lino e la canapa, poi rivestito per conferire durevolezza e arricchito dal celebre e iconico logo, che riproduce con effetto tridimensionale la lettera Y



Balenciaga
Si chiama Bazar la tote bag firmata Balenciaga. Diventata rapidamente must have, ha fatto molto discutrere fin dalla sua prima apparizione nel Marzo 2016 in occasione della prima runway della Maison firmata Demna Gvasalia. Lo stilista di origini georgiane porta avanti la sua immagine anticonformista e ha messo in atto in Balenciaga una rivoluzione estetica frutto di un caos creativo che spazia dall'attitude sofisticata tipica dell'heritage della Maison al mood underground e dissacratorio della Bazar. Apparentemente una sporta della spesa, è in realtà una vera luxury bag realizzata in pelle di agnello e caratterizzata dalla texture multicolor che gli conferisce un appeal contemporaneo e super cool. 



Bao Bao Issey Miyake
Dalla poliedrica creatività del genio della moda Issey Miyake nasce nel 2000 Bao Bao, una tote bag dal mood metropolitano, sofisticata e 100% prodotta in materiale PVC. Tasselli geometrici che si incastrano tra loro creando giochi di luci sorprendenti. Bao Bao è una borsa multitasking e funzionale che si trasforma in base al contenuto e che si adatta ad ogni genere di look, dallo streetstyle al glam-chic. Issey Miyake è da sempre impegnato a sviluppare avveniristiche tecnologie in grado di riciclare i materiali in disuso. La superficie riflettente della Bao Bao bag è frutto di anni di sperimentazione e ben riassume l'approccio sperimentale e la filosofia del suo designer.



Mansur Gavriel

Il color block di questa splendida Large Tote firmata da Mansur Gavriel, impreziosisce la linea minimale della borsa. È in pelle double face con interni in contrasto con colori accesi che donano alla bag un twist contemporaneo. Il brand, lanciato nel 2012 da Rachel Mansur e Floriana Gavriel, è amatissimo sul web e da numerose celebs, grazie alle sue linee pulite, le forme semplici, i pellami italiani e quell'easy-going tipico della California.



Fendi

La Peekaboo di Fendi è un mix ben riuscito di design, glamour e lusso. Dal suo lancio sul mercato avvenuto nel 2009 questo fortunatissimo modello, disegnato da Silvia Venturini Fendi, non ha conosciuto crisi ed è diventato una delle It bag più note della Maison romana. Due scomparti divisi da una tremezza rigida la rendono spaziosissima. Realizzata in morbida pelle con chiusura a girello e accessori metallici con finitura dorata, interno in Alcantara e il manico singolo diventato iconico. La Peekabo è un classico senza tempo, che rimanda alla sofisticata interpretazione del lusso del luxury brand italiano. Con il suo design pulito e compatto è un accessorio perfetto per il look da ufficio come per una serata elegante.