slimheader elle
INFO

Quattromani è un marchio italiano d'abbigliamento femminile, creato dal duo sardo, formato da Massimo Noli e Nicola Frau, due designers capaci di focalizzare l'attenzione su tagli netti e precisi e su inedite giustapposizioni materiche fedeli alla vocazione sperimentale del brand. https://comune.info/moda/

 

Massimo Noli, n

asce a Nuoro il 5 gennaio 1983, ha da sempre la passione per la moda, che coltiva con curiosità e costanza. Dopo gli studi linguistici frequenta l’Accademia di Moda di Cagliari. Nel 2007 la prima esperienza di lavoro con uno stage in Bvm all’ufficio prodotto di Les Copains etichetta Rossa e collezione sfilata, disegnata da Antonio Berardi. Dopo un periodo di intense collaborazioni come free lance, ritorna in Accademia di Moda, per la quale cura il modulo di Storia della Moda. A scuola, la reunion con Nicola Frau e si gettano le prime basi per il progetto Quattromani.

 

 

Nicola Frau, invece, n

ato 14  settembre 1982 e cresciuto in un piccolo centro nel cuore della Sardegna. Sin da piccolo appassionato di  design ed arte  in tutte  le loro espressioni,  frequenta  l’Istituto Statale d’Arte di Oristano, e successivamente l’Accademia di Moda  a Cagliari, dove nel 2006  consegue il diploma in Stilismo e tecniche della Moda. Terminati gli studi  uno stage presso B.V.M  di Bologna, in ufficio coordinamento del prodotto della prima linea  Les Copains e della linea cashmere. Partecipa al concorso bags&sgab, giuria presieduta dallo stilista Roberto Capucci che e gli conferisce il primo premio accessori. Nel 2008, collabora con il Teatro Lirico di Cagliari come costumista. Successivamente per  l’Accademia di Moda di Cagliari, è docente di modellistica e confezione dell’abbigliamento, qui incontra Massimo Noli.

 

Quattromani è una collaborazione, uno scambio di idee, una sonata al pianoforte, un aiuto reciproco per creare uno stile contemporaneo, lineare, ripulito sino all’essenza del concetto, a tratti minimalista per concentrare l’attenzione sui tipici dettagli della sartoria.

 

La costruzione dell’abito non è da ricercare nella forma in se stessa, ma nelle linee strutturali che ne compongono la silhouette.
Un concetto di abito costruito in maniera bidimensionale, che prenderà vita e forma nel momento in cui si indossa. Ogni capo, infatti, viene strutturato partendo proprio dalla sua destrutturazione o semplificazione.

 

Le capsule collection di Quattromani sono composte di pochi pezzi mixabili tra loro, dove l’accessorio non è solo parte decorativa o vezzosità complementare, ma parte funzionale e strutturale del capo stesso.

 

Un approccio rigoroso e una minuziosa definizione delle forme delineano le collezioni firmate Quattromani, dove la silhouette, rigida e asciutta, mutua forme architettoniche stabili, perdendosi poi in bluse dalla foggia boxy e nei dress in lana e cady, divenendo, infine, affusolata e fasciante nei pants e nelle gonne al ginocchio dalla texture vinilica.

 

Il panno di lana tecnico è protagonista di micro giacche e cappotti dalle linee cocoon, mentre i filati stretch caratterizzano i top bustier, i pantaloni dal fit slim e gli shorts con inserti in vernice.

 

L’importante collaborazione dei giovani designer con Alcantara dà, infine, vita a cocktail dress in rete laminata, minibomber, coat over e felpe dal mood sporty con un'inedita stampa Muridae - realizzata in esclusiva dall'azienda su disegno di Quattromani - ispirata alle controverse e surreali sculture di Katharina Fritsch.

 

La palette cromatica esplora i toni del grigio mélange, del salvia e nero assoluto, interrotti da lampi di bianco, geranio, giallo avocado che ricorrono anche nelle immancabili borse in pelle e vernice e nell' iconica clutch/piattina proposta, questa volta, anche in versione maxi.

 

Completano la collezione eclettici accessori, anch'essi di matrice sperimentale: le ankle pump in cuoio con chiusura a cartella - realizzate in collaborazione con Trenta7 di Eleonora Moccia;  i sottili cuff e i keen collar in ottone, oro rosa e rutenio nero disegnati per Quattromani dalla designer Giuliana Mancinelli Bonafaccia; gli occhiali dal design esclusivo appositamente selezionati da Frank Lo tra i migliori marchi dell'occhialeria di ricerca internazionale.

Nessun risultato

Super

  • Via Leonina 42
  • Roma (Roma)