Elle
Apro e chiudo il menu off canvas

830 Sign

Read this in english

Contatti

Sito web

830 Sign è un marchio italiano d’abbigliamento femminile, nato nel 2008, che partendo dal denim, realizza interamente capi con tessuti italiani e giapponesi. 

Il marchio 830 Sign nasce dalla mente di Giulia Spiller decide di sfruttare l’azienda di famiglia produttrice di pantaloni in denim e lanciare un proprio brand che punti sulla ricercatezza delle finiture e dei tessuti.

Il nome 830 Sign nasce da una serie di coincidenze, che portano i numeri otto e trenta a diventare dei segni ricorrenti nella storia della famiglia Spiller.

Giulia, inoltre, dopo la Laurea in Pubbliche Relazioni, conosce alcune delle persone che poi entreranno a far parte del suo progetto, tra cui Mariavittoria Soldi, che laureata in Fashion Design all’Istituto Europeo di Design e da cinque anni assistente designer presso Jil Sander, diventa in poco tempi il braccio destro di Giulia.

Il duo creativo ha anche un’opposta visione del mondo della moda: per Giulia i capi devono essere soprattutto funzionali, versatili e adatti a una donna dinamica; Mariavittoria ricerca, invece, una silhouette più austera, non troppo provocatoria ma che punti sulla ricercatezza dei dettagli e delle finiture e sulla ricchezza dei materiali.

La fusione di queste due visioni dà origine a delle collezioni funzionali e concettuali allo stesso tempo che, ispirandosi alle tradizioni del passato e all’arte, le reinterpreta in chiave contemporanea, urban-street, e al contempo ricercata.

Creazioni razionalizzate quelle di 830 Sign che mescolano tendenze moderne a quelle classiche e si fondono su elementi quali la semplicità, l’eleganza, la sobrietà e un mood giovanile e disinvolto.

Ispirate all'arte, all'architettura e all'anatomia, le collezioni firmate 830 Sing si basano su un’attitude versatile e pionieristica, senza sottovalutare però il proprio senso di stile.

Le collezioni 830 Sign s’ispirano alla danza, antica disciplina che attraversa epoche e generi, ma anche al desiderio di libertà e di distacco dalle norme standardizzate, caratteristiche evidenziate dai tagli, da volumi morbidi e da maniche a kimono.

Inoltre, tessuti combinati e sovrapposti in uno stesso capo, in pieno stile patchwork, si avvicinano alla cultura del Medio Oriente, in cui morbidezza, dinamicità e lunghezze asimmetriche impreziosiscono creazioni morbide, giacche androgine non troppo accentuate, bluse oversize e gonne a campana.

Colori tenui e toni soft si alternano con una forte miscela di tuniche di cotone grezzo e pantaloni in rame e lurex argento.

Sviluppando una grande passione per la ricerca, i dettagli inediti e la sartorialità, 830 Sign ha un sapore unico che rende ogni capo resistente e duraturo, ma anche un risultato ben bilanciato, nato dalla combinazione di stile e comfort in un mix consapevole di luxury knitwear e raffinato ready-to-wear.

Doyles

  • The Old Town Hall Church Street
  • Market Harborough (Leicestershire)

Leggi

Torna su